12 PROPOSTE PER UN RINASCIMENTO RIONALE A FIRENZE

Un appello per una Rivoluzione Rionale, un lavoro che portato avanti negli ultimi mesi per la città di Firenze, 12 proposte per un "Rinascimento rionale", per una città di prossimità, una città a misura di persona.
Dodici punti concreti per il futuro di Firenze (e oltre), una, più città a misura di persona a piedi". È l'inizio di un percorso partecipativo per i cittadini, le associazioni, i comitati, le comunità. Occorre una rivoluzione rionale per ripensare la globalizzazione, per affrontare le sfide ambientali, sanitarie, sociali.
Perché ora? Mai come in questo momento abbiamo l'occasione di ripensare la città. L'emergenza pandemica ha evidenziato difficoltà, carenze e inadeguatezze della città. Serve ripensarla, renderla adeguata a vivere il presente e il futuro.
 
Relatori:
Marco Di Bari, di Comitato Libertà Toscana, Alberto Di Cintio, Fondazione Italiana Bioarchitettura, Andres Lasso, ex candidato sindaco dei Verdi, Miguel Martinez, dell'Associazione Confluenze e Giannozzo Pucci, editore della LEF e già presidente della Commissione urbanistica.
Il contenuto della proposta:
 
Per una città di prossimità: 12 proposte per una città a misura di persona.

Gli ultimi decenni hanno spesso portato a città a misura di automobile. Si abita in un luogo in cui si trascorrono quasi soltanto le ore in cui si dorme, si lavora in un altro luogo, si fanno acquisti nella grande distribuzione organizzata, eccetera. I centri storici hanno perso il proprio tessuto produttivo e le loro funzioni e pian piano si sono svuotati, così come i piccoli borghi.
La recente pandemia ha svelato, tra le altre cose, la necessità di ridare vita e funzioni a molte zone delle città, l'importanza di una economia di prossimità, l'urgenza di un mondo in cui le persone, il cibo che mangiano, le cose che producono e consumano, si muovano un po' meno. In cui i cittadini raggiungano ogni servizio necessario alla vita quotidiana in pochi minuti e i bambini possano andare a scuola a piedi. In cui istituzioni e cittadini siano talmente vicini da potersi dare la mano ogni giorno e decidere insieme l'uso e la manutenzione dei beni comuni.
Questo comporta un ripensamento delle città su base rionale: in molti luoghi si inizia a parlare di “città dei 15 minuti”, una città dove casa, lavoro, spesa, svago, siano raggiungibili per lo più a piedi, un maggior tempo trascorso all'interno di una realtà locale sempre meno spersonalizzante e sempre più accogliente, sempre più simile a una comunità.
Una città del genere dovrebbe essere organizzata in unità più piccole degli attuali quartieri: rioni aventi 10-15mila abitanti al massimo: questo è infatti il limite massimo all'interno del quale si riesce a identificare una realtà comunitaria.
Per raggiungere questo obiettivo servono scelte e proposte concrete. Abbiamo provato a elencare alcune idee, 12 proposte per una trasformazione della città in senso rionale:

1) Servizi sanitari: In ogni rione un centro sanitario di base, con i medici di famiglia, i pediatri, il consultorio Un posto in cui fare un prelievo dovrebbe esistere in ogni rione, a pochi minuti a piedi dalla propria abitazione.
2) Centro civico: In ogni rione un centro, che possa essere multifunzionale, luogo di aggregazione, ufficio per la burocrazia di base e aiuto nel disbrigo di pratiche in digitale, sede per un mediatore civile e commerciale
3) Rappresentanza e Gestione dei beni comuni: Il rione elegge i propri rappresentanti, residenti nel rione stesso. La natura geografica e sociale del rione permette ai rappresentanti di conoscere le caratteristiche del proprio territorio. Il rione deve essere dotato di un piccolo bilancio e risorse da impiegare, con rendicontazione, in regime semplificato.
4) Economia circolare nel rione. Servizi per la riparazione e il recupero degli oggetti. Quei mestieri che consentono di andare nella direzione delle "tre R" dovrebbero essere presenti come servizi di prossimità ed essere incentivati, con sconti su TARI, IMU, canone d'affitto eccetera.
5) Mercati rionali. Firenze ne ha 29. Questi mercati dovrebbero il più possibile essere agganciati al territorio e anche alle piccole produzioni, magari anche hobbistiche, presenti sul territorio,  il loro potenziamento deve andare di passo con il potenziamento di orti rionali, ovunque possibile, anche recuperando spazi dismessi o sottoutilizzati.
6) Servizi di coworking e smart working:  una rete di spazi recuperando dei fondi sfitti, uno per ogni via o quasi, luoghi in cui trovare una scrivania, un collegamento internet e alcune "facilities", la rilocalizzazione dell'economia avrà un carattere unitario e sarà guidato dall'obiettivo di realizzare reti economiche imperniate su reciprocità e solidarietà, oltre che su un sempre maggiore adeguamento del numero di posti di lavoro presenti sul territorio e il numero dei suoi abitanti (logica “uscio e bottega”).
7) Banche del tempo ed economie locali: il ruolo delle banche del tempo è duplice:  da un lato favoriscono scambi prevalentemente locali, dall'altro in un tempo di crisi, in cui tante persone con delle competenze importanti potrebbero trovarsi inoccupati o disoccupati, possono diventare un ausilio mettendo in contatto domanda e offerta.  potrebbero essere inserite in più ampi “centri per l'economia locale”, in cui si attivano circuiti di microcredito locale, si sperimentano economia del dono e/o valute locali
8) Verde pubblico. Una rete di giardinieri a cui viene affidata una piccola zona, equivalente a 1-2 ettari di verde massimo a testa, che operano in sinergia con associazioni e cittadinanza locale. Togliere spazio al suolo impermeabilizzato, piantando alberi ovunque possibile.  Gli operatori del verde e la cittadinanza dovranno essere formati ai principi dell'ecologia e della gestione sostenibile degli ecosistemi urbani.
9) centri rifiuti ed ecostazioni. Diffusi capillarmente. Immaginando un futuro con servizio di rifiuti porta a porta, esso dovrebbe essere affiancato da piccoli centri per il conferimento.
10) parcheggi e riparazioni bici: Ogni rione dovrebbe avere adeguati parcheggi sicuri e luoghi di riparazione bici. Un piccolo fondo di qualche decina di metri quadri può diventare un "garage", magari abbinato a un'officina di riparazione.
11) zone pedonali: le zone pedonali non dovrebbero essere soltanto in centro, ma in ogni rione.  Ogni grande modifica urbanistica, come ad es. la costruzione di un grande centro commerciale o il ripensamento di una grande area dovrebbe essere fatta con percorsi davvero partecipativi.
12) zone 30 per stimolare la mobilità dolce, zone realizzate anche con accorgimenti che impediscono fisicamente il raggiungimento di grandi velocità.

Queste 12 proposte vogliono essere un punto di partenza per imprimere alla città una direzione diversa, per molti versi opposta a quella che ha seguito per decenni. A questa riflessione sulla città, che si concentra maggiormente sulle sue funzioni, si affianca una riflessione sulle “forme”, sui volumi costruiti, sugli edifici, sulle superfici occupate.
E' l'inizio di un percorso di condivisione di idee, di partecipazione aperto a tutti, cittadini, associazioni, comitati per ripensare la città a misura di piede, che vuol dire, intrinsecamente, anche città a misura di bambini.
 
Oltre ai relatori, collaborano e aderiscono per primi all'appello che presenteremo tante altre personalità e realtà, in ordine alfabetico:
Caterina Arciprete, ricercatrice sociale
Associazione Confluenze
Associazione Ideale Ambiente
Associazione Piazza della Vittoria
Giovanna Balzanetti, Università di Firenze
Ugo Bardi, Università di Firenze
Mania Brundu, attivista ecologista,
Fanny Di Cara, Università di Firenze
Comitato Cittadini Villa Strozzi,
Grazia Francescato, politica e attivista, ex presidente della Federazione dei Verdi
Piero Funis, architetto
Alberto Magnaghi, architetto e urbanista
Rita Micarelli, ecologia umana
Pinuccia Montanari, ex amministratrice a Reggio Emilia, Genova, Roma
Silvia Pennazzi, rivista Senso Comune
Beniamino Peruzzi, Università di Pavia
Giogio Pizziolo, Università di Firenze facoltà di Architettura
Gianfranco Polvani, sindacalista SPI CGIL
Gianni Scotto, Università di Firenze e Piccola Scuola di Pace dell'Isolotto
Lista civica "Per una cittadinanza attiva", Bagno a Ripoli
Mauro Vaiani, CLT
Vincenzo Valenzi, direttore dipartimento medicina integrata e biofisica Unifeder
Fabrizio Valleri attivista di Libera Firenze, ex candidato sindaco

2020-09-23 09:34
Ultime notizie a Le Ultime Notizie
Ieri 07:56 VENERDI’ 30 OTTOBRE CORRIERE DELLA SERA REGALA “HO SCELTO LA VITA” L’ULTIMA TESTIMONIANZA PUBBLICA SULLA SHOAH DI LILIANA SEGRE
Ieri 07:55 ACCIAI SPECIALI TERNI OTTIMIZZA LA GESTIONE DELLE MATERIE PRIME CON UN NUOVO SISTEMA FIRMATO MINSAIT
Ieri 07:48 Famous Castles Raffinate strenne natalizie delle Cantine di Franciacorta direttamente a casa
Ieri 07:44 TORNA DAL 1° NOVEMBRE IL PROGETTO “99ELODE” PROMOSSO DA IO DONNA CON FASTWEB DIGITAL ACADEMY
Ieri 07:43 DA “BARONI” A “SERVI”? - La LEGGE (NON)GELMINI
Ieri 07:39 Sospensione spettacoli in Stradanuova
Ieri 07:37 Iscrizioni alle Università di Oristano e Spezia: Instagram, TikTok e Chabot per parlare ai giovanissimi
Ieri 07:35 La collezione di vetri veneziani Nasci - Franzoia alla Galleria Rizzarda di Feltre
Ieri 07:34 “IN TE HO NASCOSTO UN LAGO”: NEI VERSI DI MARCO FORTUNA UN OMAGGIO ALLA VITA E ALLA SUA CICLICITA’.
Ieri 07:30 Gli armadi segreti della Villa dei Capolavori
2020-10-28 10:20 Marco Goldin e Remo Anzovino | Recital teatrale su Van Gogh
2020-10-28 10:19 Fuga natalizia con la famiglia: le proposte di VRBO
2020-10-28 10:16 AL BIOPARCO PROMOZIONE SPECIALE HALLOWEEN
2020-10-28 10:04 Associazione Italiana Dislessia elegge il nuovo Presidente e Consiglio Direttivo
2020-10-28 10:01 L’importanza del “decluttering” secondo Orphea Salvalana
2020-10-28 10:00 Friuli Venezia Giulia. La Nuova Cucina Rinviate al 26 novembre le ultime due cene-laboratorio del ciclo autunnale
2020-10-28 09:57 Giornata Mondiale del Risparmio: generazioni in contrasto ma la voglia di viaggiare mette tutti d’accordo!
2020-10-28 09:53 Audizione I Commissione Affari costituzionali Camera dei Deputati
2020-10-28 09:52 Elezioni USA 2020: Competere.Eu: la sfida tra Biden e Trump si gioca sui programmi. Al centro le politiche pubbliche
2020-10-28 09:41 Sunset Radio // "Spritz & Polaoid" è il nuovo singolo estratto dell' EP "Seasons"!
Ultime notizie a Italia
Oggi 09:10 Inchieste, mobilità e prove “Via!” in edicola col “Giorno”
Oggi 09:07 Xi: "La Cina è aperta alla cooperazione su scienza e tecnologia"
Oggi 09:07 Tajani: "Se il governo vuole collaborare cominci dal Bilancio"
Oggi 09:07 "Non sono un renziano e non voglio il rimpasto", dice Marcucci
Oggi 09:07 Il ministro dell'Interno francese: "Siamo in guerra contro l'ideologia islamista"
Oggi 09:07 La Nuova Zelanda ha votato sì al referendum sull'eutanasia
Oggi 08:52 Formua 1 Imola, Contavalli "Siamo pronti, sarà un Gran premio perfetto"
Oggi 08:52 Affidi Bibbiano, prima udienza per 24 imputati. "Giustizia per noi e i nostri figli"
Oggi 08:52 Rimini, mamma no vax vieta la scuola alla figlia di 9 anni
Oggi 08:52 Coronavirus Pesaro Urbino, dopo 4 mesi tornano i morti. "Tanti i contagi famigliari"
Oggi 08:52 Coronavirus Ancona, Lorella Lombardelli "L'inferno del Covid mi ha segnata per sempre"
Oggi 08:52 ROMA-CSKA Sofia tv: TV8 o Sky? Europa League dove vedere i giallorossi
Oggi 08:52 Coronavirus, una pandemia non giustifica le violazioni della libertà
Oggi 08:52 SONDAGGI, Lega-Fratelli d'Italia crescono insieme. Giù Pd-M5S. Cdx che numeri
Oggi 08:52 Affidi illeciti, il caso Bibbiano in aula. 100 capi d'accusa per i 24 imputati
Oggi 08:52 Tutta la notte davanti alla cattedrale. Così Brahim si è preparato all'attacco
Oggi 08:52 Coronavirus, 5 Regioni verso la chiusura. Il lockdown totale il 9 novembre
Oggi 08:52 Scuole chiuse, la 'lectio' epidemiologica di Lopalco al ministro Azzolina
Oggi 08:52 Accoglienza per tutti, compresi i terroristi che ovviamente se la ridono
Oggi 08:43 Al referendum sull’eutanasia in Nuova Zelanda vince il “Sì”
Oggi 08:43 La grande fuga da Parigi prima del lockdown
Oggi 08:43 “Viminale allo sbando, Lamorgese si dimetta” (così Salvini)
Oggi 08:40 Coronavirus, numeri drammatici in Italia: si va verso un nuovo lockdown
Oggi 08:37 Pensione integrativa: ci pensa solo un italiano su 4. Perché è troppo poco
Oggi 08:26 Diego Armando Maradona compie 60 anni: una slot machine capace di realizzare i sogni degli altri
Oggi 08:26 “A noi ci interessa la Regione Puglia per avere i soldi dell’agricoltura”: così il clan della mafia foggiana mirava al palazzo per avere i fondi Ue
Oggi 08:26 Elezioni Usa, il voto impossibile dei 5 milioni di nativi americani: poste inaccessibili, Internet inesistente e la paura del Covid
Oggi 08:26 Centri diurni per disabili, ora le famiglie temono altre chiusure: “Siamo terrorizzati, non possiamo restare ancora senza assistenza”
Oggi 08:26 “Anestesisti costretti a lavorare in Fiera”: saccheggiati i reparti di Natascia Ronchetti e Andrea Sparaciari | 30 Ottobre 2020 Qualche ordine di servizio è già arrivato. “E dovrà essere eseguito – dice Alessandro Vergallo, presidente nazionale dell’Associazione anestesisti-rianimatori Aaroi-Emac –. Poi possiamo contestarlo, ma intanto dobbiamo prestare comunque il servizio, anche se il livello organizzativo potrebbe, inevitabilmente, risentirne”. In Lombardia scatta l’agitazione dei medici anestesisti, dopo l’incontro con la Regione di mercoledì sulle risorse […] Per continuare a leggere questo articolo Abbonati a Il Fatto Quotidiano Abbonati a soli 14,99€ / mese oppure rn Sei già abbonato? Continua a leggere Articolo Precedente “Ospedali, Regioni in ritardo” 27mila contagi, indice stabile Articolo Successivo “I governatori ricevono i dati in tempo reale per chiudere” Gentile lettore, la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 72 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e ogni utente può postare al massimo 150 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. I commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. Vi preghiamo di segnalare eventuali problemi tecnici al nostro supporto tecnico La Redazione
Oggi 08:26 La fine delle grandi illusioni di Macron Scienziati Cassandre - In estate avevano avvertito l’Eliseo che aveva ceduto all’idea dell’ “immunità di gregge”: ora fronteggia la doppia sciagura confinamento-terrorismo nel pieno della propria impotenza di Barbara Spinelli | 30 Ottobre 2020 Con molte settimane di ritardo, Macron ha finalmente annunciato mercoledì un secondo lockdown: era ora che lo facesse, considerato l’espandersi incontrollato del virus sin da luglio. Era ora che la lunga e ottusa illusione finisse, anche se di essa permangono alcuni inquietanti frammenti: come quando il presidente assicura che “tutti in Europa sono sorpresi dall’evoluzione […] Per continuare a leggere questo articolo Abbonati a Il Fatto Quotidiano Abbonati a soli 14,99€ / mese oppure rn Sei già abbonato? Continua a leggere Articolo Precedente Falso e depistaggio, il maggiore Scafarto ora va a processo Articolo Successivo Loren, diva da romanzo. “La vita davanti” al set Gentile lettore, la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 72 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e ogni utente può postare al massimo 150 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. I commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. Vi preghiamo di segnalare eventuali problemi tecnici al nostro supporto tecnico La Redazione
Oggi 08:26 L’incontro ignorato dai pm fra Tiziano Renzi e l’ex Ad Il 22 aprile del 2015 il padre dell’allora premier incontra il manager Casalino. È l’amico Russo a fissare l’appuntamento a Roma di Marco Lillo e Vincenzo Iurillo | 30 Ottobre 2020 Il Tiki bar sul laghetto dell’Eur è la sede di un incontro finora inedito avvenuto il 22 aprile 2015 alle 15 tra Tiziano Renzi, Carlo Russo e Domenico Casalino, allora amministratore delegato di Consip. I tre oggi sono co-indagati con l’imprenditore Alfredo Romeo e l’ex parlamentare Italo Bocchino dalla Procura di Roma (su impulso del […] Per continuare a leggere questo articolo Abbonati a Il Fatto Quotidiano Abbonati a soli 14,99€ / mese oppure rn Sei già abbonato? Continua a leggere Articolo Precedente Erdogan azzera la repubblica laica e vota la vendetta dei musulmani Articolo Successivo Falso e depistaggio, il maggiore Scafarto ora va a processo Gentile lettore, la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 72 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e ogni utente può postare al massimo 150 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. I commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. Vi preghiamo di segnalare eventuali problemi tecnici al nostro supporto tecnico La Redazione
Oggi 08:26 Vitalizio, Minzolini si riprende il malloppo L’ex azzurro vince il ricorso: ha diritto all’assegno anche se non terminò la legislatura di Ilaria Proietti | 30 Ottobre 2020 Comunque vada sarà un successo. E fin d’ora, anche se dovesse concludersi in anticipo la legislatura, i senatori potranno incassare il loro vitalizio. In barba alla regola fin qui in vigore (e assai indigesta per la casta degli eletti), in base alla quale sono necessari almeno 4 anni, 6 mesi e un giorno per ottenerlo. […] Per continuare a leggere questo articolo Abbonati a Il Fatto Quotidiano Abbonati a soli 14,99€ / mese oppure rn Sei già abbonato? Continua a leggere Articolo Precedente Renzi peggio di Maramaldo se la prende con l’ansia Articolo Successivo L’impatto Covid nei dati Inps: spesi miliardi, crollo dei salari Gentile lettore, la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 72 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e ogni utente può postare al massimo 150 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. I commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. Vi preghiamo di segnalare eventuali problemi tecnici al nostro supporto tecnico La Redazione
Oggi 08:26 Attentato Nizza, dalle minacce di al-Qaeda agli attacchi di Erdogan a Macron e Charlie Hebdo: la Francia è di nuovo nel mirino dei jihadisti
Oggi 08:26 Farmaci anti-Covid, dalla Germania all’Olanda i governi europei si muovono per sospendere i brevetti nei casi di emergenza sanitaria
Oggi 08:26 Covid, Spagna “gemella” dell’Italia: ha più posti in rianimazione (per ora), ma paga anni di tagli alla sanità e la carenza di personale
Oggi 08:26 Video dentro l’ospedale San Matteo di Pavia: ‘Di nuovo nel baratro. E davanti non c’è l’estate. Ora preadolescenti con quadro clinico di adulti’
Oggi 08:19 Napoli, quegli anticipi di Koulibaly rn che fanno sentire i napoletani a casa
Oggi 08:19 Politano rialza il Napoli d'Europa:rn ecco il tiro di chi non ha mai paura
Oggi 08:19 Real Sociedad-Napoli, flop Lobotka rn ma la difesa azzurra è un muro
Oggi 08:19 Gratta e Vinci, indicavano ai parenti i biglietti fortunati: «Stappi lo champagne?». Maxi-truffa da 27 milioni
Oggi 08:19 Rigopiano, tragedia ai raggi X: «Hotel travolto in 90 secondi». Oggi riprende il processo
Oggi 08:19 Covid, lo Spallanzani vuole Crisanti: ma il docente critica i test rapidi e la trattativa si ferma
Oggi 08:19 Halloween, allarme per party e aperitivi clandestini: quest'anno la festa fa paura
Oggi 08:19 Lockdown, Milano può chiudere per prima: nel weekend Sala vede Fontana
Oggi 08:16 Svolta nel giallo dell'omicidio del commercialista sulle colline di Torino, un arresto
Oggi 08:16 Coronavirus. Impennata di casi in Germania. Code per uscire da Parigi prima del lockdown
Oggi 08:16 Le denunce, le offerte e il crac: si indaga sugli affari di Ollino
Oggi 08:07 Livigno, si alza il sipario sull'anello di fondo
Oggi 08:07 Le carte confermano: il tunnel di Codogno esiste davvero
Oggi 08:07 Alla fragola, tonic o therapy: cannabis light al distributore a Desio
Trova notizie dalla Italia su Facebook