Sciopero generale nazionale vigilanza privata e servizi fiduciari – 1 e 2 agosto 2019 e 6 settembre 2019

Si è conclusa con la proclamazione dello sciopero di categoria, per i giorni 1 e 2 agosto 2019 e per il 6 settembre 2019 per gli addetti ai servizi di controllo in ambito aeroportuale affidati in concessione, l’ultima intensa sessione di lavoro per il rinnovo del CCNL tenutasi in Roma il 26 e 27 giugno u.s.

Maria Cristina Urbano, Presidente di ASSIV, commenta: “E’ di tutta evidenza che siamo di fronte ad una trattativa difficile, tuttavia, con altri quattro giorni di incontri programmati per luglio, non mi aspettavo questa iniziativa, che non agevola il confronto”. Prosegue Urbano: “A fronte delle importanti aperture di parte datoriale in tema di cambio di appalto, di classificazione unica e di sistemazione della sezione relativa ai servizi fiduciari, abbiamo registrato la chiusura totale, da parte sindacale, sulle nostre proposte contrattuali in tema di orario, flessibilità ed organizzazione del lavoro”.

“Nel corso degli ultimi anni”, prosegue Urbano, “le modalità di erogazione dei nostri servizi sono cambiate, e le aziende hanno dovuto adeguarsi alle richieste della clientela. Non voler prendere atto di ciò e non consentire l’adeguamento dello strumento contrattuale a questa esigenza, vuol dire andare contro ad un principio di realtà che nuoce alle aziende, e di conseguenza anche ai lavoratori. Nonostante le disponibilità sia di natura economica che normativa rappresentate da parte datoriale alle OO.SS., queste ultime hanno di fatto respinto il tentativo di scambio proposto che, dato lo stato di crisi in cui versa il settore, dovrebbe, a nostro parere, essere valutato con la massima attenzione e disponibilità, anche perché esprime un investimento per il futuro del comparto, che senza ombra di dubbio necessita di un contratto collettivo di riferimento unico, che comprenda sia la vigilanza privata che i servizi integrati di sicurezza”.


2019-07-11 07:21
Ultime notizie a Le Ultime Notizie
Oggi 06:28 Le case vacanza a tema Pantone 2020 per una perfetta vacanze in blu!
Oggi 06:15 Alla Fondazione Benetton le "Giornate internazionali di studio sul paesaggio 2020"
Oggi 06:09 SODDISFATTA PER IMMINENTE APERTURA CONSOLATO MANCHESTER
Oggi 06:08 Aperte le iscrizioni alle regate offshore del Circolo Nautico Santa Margherita
Oggi 06:06 Teatro Carcano Milano: dal 2 all'8 marzo teatro al femminile con Lella Costa/Lucilla Giagnoni/ Lucia Vasini, Alessandra Faiella, Livia Grossi, Rita Pelusio
Ieri 09:49 Castello di Spessa a Capriva del Friuli - Nuove etichette, tre linee di vini, visite in cantina e a breve una Spa con vinoterapia
Ieri 09:46 Viacash: l’innovativo servizio bancario arriva nei punti vendita Penny Market
Ieri 09:45 Letture, immagini e musica per l’ingresso a teatro del libro “Umani a Milano per Progetto Arca”
Ieri 09:43 “Salva una botte, crea un capolavoro”: il progetto di Tinazzi e Bottega Tettoia Pinardi che recupera vecchie botti per il sociale
Ieri 09:39 AAPRA Onlus lancia il questionario online per gli ammalati reumatologici: Quanto è informato il paziente sui farmaci biotecnologici?
Ieri 09:37 Carnevale 2020 al Circo di Peschiera Borromeo (Milano): per l’occasione andrà in scena il 29 febbraio “Carnival Circus - Maschere Italiane & Carnevale di Rio”
Ieri 09:33 Domenica 23 febbraio 2020 Carnevale al Bioparco di Roma
Ieri 09:24 "Casting aperti per il nuovo film di Mirko Alivernini"
Ieri 09:23 INDRA PROMUOVE A ROMA UN HACK DAY DEDICATO AL TALENTO DIGITALE DELLE DONNE
Ieri 07:04 Promemoria: Preferisco GABER - 22 febbraio - Rivoli
Ieri 06:59 Teatro Argot Studio: Piccola Patria di Lucia Franchi e Luca Ricci dal 20 al 23 Febbraio
Ieri 06:58 Il Messina Volley si aggiudica la stracittadina contro il Team Volley per 3-0
Ieri 06:53 Il Tricenter Amatori Messina supera Aci Bonaccorsi con un primo quarto da 25-8, al PalaRussello termina 75-52
Ieri 06:47 La ZS Group Messina si impone in casa del CUS Catania e conquista il sedicesimo successo
Ieri 06:45 Giorno del Ricordo - Assemblea Generale ordinaria - 2020
Ultime notizie a Italia
Oggi 12:07 Forex, Yen amplia perdite a minimi dieci mesi, si rafforza dollaro
Oggi 12:07 Intesa Sanpaolo, "zero probabilità" incremento prezzo offerta Ubi - Messina a tv
Oggi 12:07 Lufthansa cancella voli per coronavirus e lascia a terra 13 aerei
Oggi 12:07 Germania, presunto estremista uccide 9 persone, si sospetta terrorismo
Oggi 12:07 Novak Djokovic gioca a tennis con i fan per le strade di Belgrado
Oggi 12:07 Germania, 11 morti ad Hanau. Il killer un estremista di destra
Oggi 12:07 Argentina, l’onda verde delle donne in piazza per l’aborto legale
Oggi 12:07 Usa 2020, Dem contro Bloomberg: “Solo io posso battere Trump”
Oggi 12:07 Coronavirus, quasi 2 milioni di italiani hanno annullato viaggi
Oggi 12:07 MERLO A LONDRA: PRESTO SERVIZI CONSOLARI IN TEMPO REALE
Oggi 12:07 LA SCRITTURA COME CURA E CONOSCENZA DI SÉ: AD AMBURGO L’ESPERIENZA DI SONIA SCARPANTE
Oggi 12:07 BREXIT/ GARAVINI (IV): SELEZIONE MIGRANTI ANTISTORICA E DANNOSA PER ITALIANI E PER CITTADINI EUROPEI
Oggi 12:07 IL MINISTRO GUERINI INCONTRA IL PRIMO MINISTRO DEL GOVERNO REGIONALE DEL KURDISTAN
Oggi 12:07 MILLEPROROGHE/ UNGARO (IV): OK DEL GOVERNO ALL’ODG PER REGOLE SPECIALI PER LA STAMPA ITALIANA ALL'ESTERO
Oggi 12:07 MERLO A LONDRA: PRESTO SERVIZI CONSOLARI IN TEMPO REALE
Oggi 12:07 LA SCRITTURA COME CURA E CONOSCENZA DI SÉ: AD AMBURGO L’ESPERIENZA DI SONIA SCARPANTE
Oggi 12:07 BREXIT/ GARAVINI (IV): SELEZIONE MIGRANTI ANTISTORICA E DANNOSA PER ITALIANI E PER CITTADINI EUROPEI
Oggi 12:07 IL MINISTRO GUERINI INCONTRA IL PRIMO MINISTRO DEL GOVERNO REGIONALE DEL KURDISTAN
Oggi 12:07 MILLEPROROGHE/ UNGARO (IV): OK DEL GOVERNO ALL’ODG PER REGOLE SPECIALI PER LA STAMPA ITALIANA ALL'ESTERO
Oggi 11:46 Coronavirus, quarantena finita. Michel Talignani torna a Modena
Oggi 11:43 Meteo weekend, festa di carnevale sotto il sole tranne a…
Oggi 11:43 Germania, strage fra i bar dei turchi. Il killer mosso da motivi xenofobi
Oggi 11:43 Intesa, Ubi studia la difesa.Ma Messina: "Zero probabilità di aumentare l'Ops"
Oggi 11:43 Rai, cade il veto grillino su Orfeo. Ma non c'è accordo: nomine rinviate
Oggi 11:43 Renzi non dà tregua al governo: “Piano choc per l’Italia, via il Rdc”
Oggi 11:40 Mikaela, la figlia di Steven Spielberg, si dà al porno: «Papà è d'accordo, da piccola ho subito abusi»
Oggi 11:40 Meteo, allarme siccità da Nord a Sud: il fiume Po come in piena estate
Oggi 11:40 Palma Campania, truffa agli anzianirn con il sistema del finto corriere
Oggi 11:40 Banditi scatenati nel Napoletano:rn doppio furto nella notte
Oggi 11:40 Pozzuoli, durante i lavori spuntanorn i resti dello stadio di Antonino Pio
Oggi 11:40 Maradona, pastiglia durante il matchrn e sul web scoppia la bufera
Oggi 11:40 Omicidio Cerciello, il giallo delle conversazioni tradotte male dall'inglese
Oggi 11:40 Nomine Rai, salta tutto un'altra volta: contro M5S-Pd sulla Paterniti, i grillini vogliono il controllo sui talk
Oggi 11:40 Scampia, ore 11.17, iniziarn la demolizione della Vela verde:rn ​addio al simbolo di Gomorra
Oggi 11:40 Libia, Procura di Genova indaga per “traffico internazionale di armi” dalla Turchia a Tripoli. “Su vecchio cargo i carri armati per al-Sarraj”
Oggi 11:40 Elezioni Iran, riformisti addio. Agli ultraconservatori piace vincere facile Elezioni parlamentari - Venerdì alle urne, il regime si blinda dopo la morte di Soleimani e le proteste: 9.000 candidati bocciati, i moderati verso l’astensione di Fabio Scuto | 19 Febbraio 2020 Milioni di iraniani sono chiamati venerdì alle urne per eleggere i nuovi 290 parlamentari che siederanno nel Majlis. Le aspettative dei conservatori, sostenuti apertamente dall’ayatollah Ali Khamenei, sono quelle di rovesciare il risultato del 2016 – quando un blocco di riformisti, centristi e conservatori moderati spuntò il 41% e i conservatori solo il 23% –, riprendere il controllo del Parlamento e del governo per portare al crollo finale l’accordo sul nucleare con l’Occidente. I candidati riformisti sono stati sistematicamente eliminati dopo un attento esame del Consiglio dei Guardiani, un gruppo di 12 avvocati e leader religiosi nominati indirettamente dal leader supremo Khamenei. Più di 9.000 dei 16.000 candidati in lizza sono stati squalificati – oltre 2.000 appartengono a movimenti riformisti – con le motivazioni più varie, dalle irregolarità finanziarie al non essere abbastanza fedeli all’Islam. Il voto del 21 febbraio in Iran ha un’importanza monumentale per il futuro del regime degli ayatollah. Le elezioni sono state a lungo utilizzate dalla leadership di Teheran come uno strumento per costringere le élite a una corsa per dimostrare la loro lealtà al regime e creare l’illusione del sostegno pubblico e della legittimità democratica. E questa volta è più disperato che mai nel mostrare ai suoi detrattori in patria e all’estero che rappresenta la volontà del popolo iraniano. Ma la sceneggiatura messa in piedi dai teocrati vicini alla Guida Suprema potrebbe rivelarsi un fallimento. La paura corre sul filo, quella della percentuale dei votanti. La domanda che si rincorre a Teheran è: che faranno i riformisti? Andranno in massa a votare per mantenere la loro presenza di minoranza in Parlamento o sceglieranno il boicottaggio – sostenuto da molti ex candidati moderati – sperando di strappare così al regime la sua legittimità? L’establishment teme soprattutto la risposta dei giovani, che costituiscono la metà della popolazione iraniana. L’elevata disoccupazione, l’incapacità di creare nuovi posti di lavoro e l’aumento dei prezzi dopo le sanzioni americane, potrebbero convincere molti di loro a rimanere a casa domani. Nel 2016 si votò subito l’accordo con l’Occidente sul nucleare in un clima di speranza e di cambiamento. L’affluenza fu altissima al punto che i seggi restarono aperti per ore oltre l’orario stabilito. Venerdì si vota tra le severe sanzioni americane – dopo il ritiro di Washington dall’accordo – la rabbia diffusa per le bugie sull’abbattimento dell’aereo ucraino e le grandi proteste del novembre scorso contro l’aumento dei prezzi finite con migliaia di arrestati e centinaia di morti (304 quelli accertati da Amnesty International). La scarsa affluenza potrebbe essere percepita come un voto di sfiducia per il regime e sarebbe per i conservatori un segnale inquietante per le elezioni presidenziali dell’anno prossimo. Persino il presidente Hassan Rouhani – che è un moderato – dopo aver protestato per le esclusioni dei candidati riformisti ha comunque invitato tutti ad andare ai seggi. “Vi prego di non essere passivi”, il suo appello. Per garantire un’affluenza “accettabile” dei circa 60 milioni di elettori, il regime ha lanciato una campagna elettorale intimidatoria: chi non vota è un traditore. Ha spiegato l’ayatollah Khamenei qualche giorno fa: “Tutti coloro per i quali l’Iran e la sua sicurezza sono importanti devono votare, i nostri nemici hanno più paura del sostegno pubblico al governo che delle nostre capacità militari”. Khamenei si rivolgeva “ai giovani, alle nuove generazioni per la costruzione del grande Iran islamico”. Per un regime oppressivo portare degli elettori riluttanti alle urne per partecipare un’elezione truccata è davvero una grande sfida. Ci sono tecniche ben collaudate di manipolazione delle statistiche per convincere il mondo che la maggioranza degli iraniani ha partecipato al voto. Accanto a queste il regime ha messo in campo un nuovo “trucco” per convincere i disillusi a votare. In lizza sono stati messi i giovani sostenitori meno noti del regime invece dei vecchi politici affermati che hanno perso credibilità. Il Consiglio dei sostenitori della rivoluzione, il gruppo ombrello per i fautori della linea dura, ha invitato i suoi giovani sostenitori a candidarsi (e nessuno di loro è stato epurato dai Guardiani). Il potente generale Mohammed Qalibaf – ex comandante dei Guardiani della Rivoluzione – che è un candidato di peso a Teheran ha portato con sé 60 giovani “duri e puri”, pronti per l’elezione. Un Parlamento giovane e fedele al regime, questa la visione che Khamenei desidera perché la “rivoluzione” sopravviva alle sue ottanta primavere. Il prossimo passo sarà, l’anno prossimo, il voto presidenziale. Per quella data sarà necessario trovare un candidato della linea dura, simile a Mahmoud Ahmadinejad, ma ancora più leale e obbediente. Articolo Precedente I lavoratori sono sempre più poveri e perdono migliaia di euro l’anno Articolo Successivo “Mio figlio Julian è la sfida della stampa al potere Usa” Gentile lettore, la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 72 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e ogni utente può postare al massimo 150 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. I commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. Vi preghiamo di segnalare eventuali problemi tecnici al nostro supporto tecnico La Redazione
Oggi 11:40 Germania, sparatoria nei locali della comunità turca ad Hanau. Un testimone: “Come in un film, sembrava uno scherzo”
Oggi 11:40 Brianza, “aria nociva” dal camino di un’azienda in quattro comuni. I cittadini denunciano: “Per coprire i miasmi utilizzato profumo di cioccolato”
Oggi 11:31 Piazza affari apre in calo. Ubi scende dopo il gelo sull'offerta di Intesa
Oggi 11:31 Censis. Calo spettatori tv tradizionale, crescono su web e mobile
Oggi 11:31 Vigevano, anziane picchiate a rapinate in casa: bottino da 100mila euro
Oggi 11:31 Marina Militare di Taranto: tangenti per appalti, 12 arresti
Oggi 11:31 Coronavirus. Muoiono 2 contagiati della nave, rientrano gli Italiani. Cina: nostri sforzi funzionano
Oggi 11:31 Francesco Lanzillotta, tra Rossini e Totti
Oggi 11:31 Con il parapendio sui cavi dell'alta tensione: salvato dai pompieri
Oggi 11:31 "Sarò italiano": Diodato verso Eurovision Song Contest. Nel nuovo album parla di amori che finiscono
Oggi 11:28 Governo, Fraccaro: Renzi? Sembra il remake dell'estate scorsa, chiarimento subito o elezioni
Oggi 11:28 Gucci a Milano, la sfilata è "trasparente": e in prima fila c'è anche Achille Lauro
Oggi 11:28 Dieta, la top ten dei cibi più calorici: patatine fritte solo none, ecco cosa evitare
Oggi 11:28 Belen, su Instagram la foto che stupisce i fan. «Aspetti un bimbo?». E lei risponde
Trova notizie dalla Italia su Facebook