La rivolta dei peones: “Ormai Forza Italia sta scomparendo”

Whatsapp - Martino sulla chat dei parlamentari: “Con questi numeri il 70% di noi va a casa. La Gelmini convochi subito un’assemblea” di Tommaso Rodano | 18 Febbraio 2020 “Lentamente muore chi non rovescia il tavolo”, è il verso di una poesia tanto citata, e spesso erroneamente attribuita a Pablo Neruda. Lentamente muore anche Forza Italia: il partito di Silvio Berlusconi è nelle secche di un declino irreversibile e pare destinato a scomparire nella pancia del centrodestra, fagocitato da Salvini e Meloni. Eppure c’è […] Per continuare a leggere questo articolo Abbonati a Il Fatto Quotidiano Abbonati a soli 14,99€/mese oppure rn Sei già abbonato? Continua a leggere Articolo Precedente Ma i dem s’arroccano: “Avanti con De Luca” Articolo Successivo “Noi come l’Amore: inizia la fase matura” Gentile lettore, la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 72 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e ogni utente può postare al massimo 150 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. I commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. Vi preghiamo di segnalare eventuali problemi tecnici al nostro supporto tecnico La Redazione
Whatsapp - Martino sulla chat dei parlamentari: “Con questi numeri il 70% di noi va a casa. La Gelmini convochi subito un’assemblea”

“Lentamente muore chi non rovescia il tavolo”, è il verso di una poesia tanto citata, e spesso erroneamente attribuita a Pablo Neruda. Lentamente muore anche Forza Italia: il partito di Silvio Berlusconi è nelle secche di un declino irreversibile e pare destinato a scomparire nella pancia del centrodestra, fagocitato da Salvini e Meloni. Eppure c’è […]

Abbonati a soli 14,99€/mese


la provenienza: Il Fatto Quotidiano
2020-02-18 10:16
Ultime notizie a Il Fatto Quotidiano
Oggi 21:13 Coronavirus, in Toscana accordo tra Regione e industriali per fase 2: dalla “patente di immunità” ai termoscanner
Oggi 21:13 Coronavirus, sistemi bluetooth e niente geolocalizzazione: ecco le due app in lizza per il sistema di tracciamento dei cittadini
Oggi 21:13 Coronavirus, i ladri della sanità fanno male alla salute: uno scandalo ogni tre giorni. L’inchiesta su FQ MillenniuM in edicola FQMillennium - L’inchiesta sui danni economici e sociali del malaffare da Nord a Sud Leggi Anche Cronaca | Di F. Q. Fq Millennium, da sabato 11 aprile il nuovo numero: “Nella sanità uno scandalo ogni tre giorni. E nell’emergenza pagano i malati” Speciale Coronavirus - iscriviti alla newsletter e ricevi gli ultimi aggiornamenti nella tua casella. ISCRIVITI di Mario Portanova | 10 Aprile 2020 La sanità italiana, in trincea contro l’epidemia di coronavirus, non è stremata soltanto dai tagli di fondi degli ultimi anni. Soffre anche lo stillicidio di risorse drenate dalla corruzione, dalle creste sugli appalti, dai rimborsi gonfiati alle strutture private, dalle nomine politiche. Dal 1º gennaio 2019 a metà marzo di quest’anno sono emersi ben 134 casi di malaffare, uno ogni tre-quattro giorni. Li ha calcolati Transparency Italia, monitorando le notizie di stampa, per l’inchiesta sui “ladri della sanità” che apre il nuovo numero di FQ MillenniuM, il mensile diretto da Peter Gomez, in edicola da sabato 11 aprile con inchieste e approfondimenti sull’emergenza Covid-19 e le sue conseguenze economiche e sociali. Sprechi e ruberie portano via 13 miliardi l’anno: “Soldi che si sarebbero potuti utilizzare per mantenere più letti di terapia intensiva e salvare più vite”, commenta Davide Del Monte, direttore di Transparency Italia, che chiede di rendere più trasparenti le nomine ai vertici delle aziende sanitarie e dei grandi ospedali. Alcuni casi restano scolpiti nella memoria collettiva, come quello di Pier Paolo Brega Massone, condannato a 15 anni per lesioni per aver praticato interventi non necessari, in attesa di verdetto definitivo per l’accusa di omicidio, per la morte di quattro pazienti. O quello delle valvole cardiache difettose impiegate alle Molinette di Torino. E l’epopea di Roberto Formigoni, presidente della Regione Lombardia per 18 anni, condannato definitivamente a 5 anni e 10 mesi per aver favorito con una pioggia di milioni alcune strutture private convenzionate, in cambio di varie “utilità” diventate celebri, dai viaggi alle cene, tutto all’insegna del lusso. In Veneto è finito sui tavoli dell’Anticorruzione e dei magistrati l’appalto da 303 milioni di euro per il servizio di ristorazione di tutti gli ospedali della regione. In Friuli-Venezia Giulia, a ottobre è stato arrestato un imprenditore dell’assistenza agli anziani, già coordinatore regionale di FI, Massimo Blasoni, accusato di comprimere i costi offrendo servizi ben al di sotto degli standard previsti. In Piemonte ci sono stati processi persino per turbativa d’asta delle forniture di pannoloni. E nella sanità laziale il buco da 10 miliardi di euro registrato nel 2009, che ha portato al commissariamento, è stato provocato anche dalle decine di milioni di euro finiti alla celebre “lady Asl”. Il crac non è servito a molto se ancora nel 2020 i pm hanno chiesto il rinvio a giudizio di un ex dirigente Asl accusato di aver chiuso gli occhi sui lavori di manutenzione di diversi ospedali. E al Sud? Ci si mettono pure i mafiosi. In Calabria, dove il coronavirus è particolarmente temuto per l’inadeguatezza di strutture e risorse, sono sciolte per infiltrazioni mafiose le Aziende di servizi alla persona di Catanzaro e di Reggio Calabria. Mentre in Sicilia si ricordano ancora i rimborsi d’oro che finivano nelle tasche del boss Bernardo Provenzano, tramite il prestanome Michele Aiello. È la vicenda che ha portato in carcere, molto prima di Formigoni, un altro governatore di peso: Totò Cuffaro. Articolo Precedente Appalti pubblici: le gare fanno gola a chi vuole far soldi Articolo Successivo Giustizia, sospendere i termini in estate Gentile lettore, la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 72 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e ogni utente può postare al massimo 150 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. I commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. Vi preghiamo di segnalare eventuali problemi tecnici al nostro supporto tecnico La Redazione
Oggi 20:10 Coronavirus, Filippone esce dal carcere e va ai domiciliari per evitare il contagio. È imputato nel processo ‘Ndragheta stragista
Oggi 20:10 Coronavirus, l’ira della Casellati: “Due senatrici controllate e segnalate dalla polizia mentre venivano a Roma. Inaccettabile”
Oggi 20:10 Coronavirus, focolaio in una casa di riposo nel viterbese: tutti positivi tranne cinque. Celleno diventa la quarta zona rossa del Lazio
Oggi 20:10 Coronavirus, Aifa autorizza sperimentazione della clorochina a casa per pazienti con un quadro clinico lieve
Oggi 20:10 Sono le Venti, la nuova puntata del programma di Peter Gomez sul Nove: segui la diretta
Oggi 20:10 Coronavirus, “oltre 100mila morti nel mondo”. Record di decessi in Gran Bretagna: 980 in 24 ore. In Francia superate le 13mila vittime. Usa, quasi 500mila contagi. Oms: “Cadaveri contagiosi? Non ci sono prove”
Oggi 20:10 Coronavirus, Conte: “Misure prorogate fino al 3 maggio. Task force di esperti per la Fase 2. Da Eurogruppo passo avanti ma insufficiente. Sul Mes Salvini e Meloni mentono e indeboliscono l’Italia in Ue”
Oggi 19:07 Coronavirus, l’Inail blocca le mascherine cinesi per Bolzano. Ma la Asl provinciale le usa lo stesso
Oggi 19:07 Coronavirus, Sassoli: “Mes? Da fondo salva-Stati a fondo per emergenze sanitarie”
Oggi 19:07 Coronavirus, l’ex ad di Vodafone Colao verso la guida della task force per la ricostruzione
Oggi 19:07 Coronavirus, i dati: altri 3951 nuovi casi e 570 vittime, la curva di crescita al 2,75%. Ancora in calo i ricoveri in terapia intensiva: 108 in meno
Oggi 18:04 Decreto scuola, scontro tra la ministra Azzolina e le Regioni: “Ha chiuso l’incontro senza darci risposte. Serve collaborazione”
Oggi 18:04 Violano le regole anti-contagio per bruciare la bandiera Ue, ma il vessillo è ignifugo: la “impresa” dei militanti di Forza Nuova
Oggi 18:04 Covid, vicesindaco leghista di Ferrara rincorre un runner, lo insulta e lo filma. Ma è paziente psichiatrico con permesso medico. E denuncia
Oggi 18:04 Coronavirus, “scoperto l’enzima che lo fa moltiplicare”. Ed è il bersaglio del remdesivir
Oggi 18:04 Coronavirus, stilista pugliese realizza e dona mascherine per sordomuti: “Hanno una parte trasparente per comunicare con il labiale”
Oggi 18:04 Coronavirus, lo studio: “Dall’inizio dell’epidemia le restrizioni hanno evitato il ricovero di almeno 200mila persone”
Ultime notizie a Italia
Oggi 21:16 Gianni Sperti contro Paola Barale? Il giallo del post: «Non pensare al male che pensi ti abbiano fatto, cerca le risposte in di te»
Oggi 21:16 Dieci neonati positivi al coronavirus, ma le mamme sono negative: sotto accusa l'ospedale
Oggi 21:16 Matteo Salvini e Giorgia Meloni, ira su Conte. «Discorso da regime». «Premier tracotante»
Oggi 21:16 Coronavirus, il mondo guarda al modello Taiwan: «Ma Cina e l'Oms ci boicottano»
Oggi 21:16 Coronavirus, i parrucchieri dopo la quarantena. «Nulla sarà come prima, pettini sigillati e orari più lunghi per la ripartenza»
Oggi 21:13 Coronavirus, in Toscana accordo tra Regione e industriali per fase 2: dalla “patente di immunità” ai termoscanner
Oggi 21:13 Coronavirus, sistemi bluetooth e niente geolocalizzazione: ecco le due app in lizza per il sistema di tracciamento dei cittadini
Oggi 21:13 Coronavirus, i ladri della sanità fanno male alla salute: uno scandalo ogni tre giorni. L’inchiesta su FQ MillenniuM in edicola FQMillennium - L’inchiesta sui danni economici e sociali del malaffare da Nord a Sud Leggi Anche Cronaca | Di F. Q. Fq Millennium, da sabato 11 aprile il nuovo numero: “Nella sanità uno scandalo ogni tre giorni. E nell’emergenza pagano i malati” Speciale Coronavirus - iscriviti alla newsletter e ricevi gli ultimi aggiornamenti nella tua casella. ISCRIVITI di Mario Portanova | 10 Aprile 2020 La sanità italiana, in trincea contro l’epidemia di coronavirus, non è stremata soltanto dai tagli di fondi degli ultimi anni. Soffre anche lo stillicidio di risorse drenate dalla corruzione, dalle creste sugli appalti, dai rimborsi gonfiati alle strutture private, dalle nomine politiche. Dal 1º gennaio 2019 a metà marzo di quest’anno sono emersi ben 134 casi di malaffare, uno ogni tre-quattro giorni. Li ha calcolati Transparency Italia, monitorando le notizie di stampa, per l’inchiesta sui “ladri della sanità” che apre il nuovo numero di FQ MillenniuM, il mensile diretto da Peter Gomez, in edicola da sabato 11 aprile con inchieste e approfondimenti sull’emergenza Covid-19 e le sue conseguenze economiche e sociali. Sprechi e ruberie portano via 13 miliardi l’anno: “Soldi che si sarebbero potuti utilizzare per mantenere più letti di terapia intensiva e salvare più vite”, commenta Davide Del Monte, direttore di Transparency Italia, che chiede di rendere più trasparenti le nomine ai vertici delle aziende sanitarie e dei grandi ospedali. Alcuni casi restano scolpiti nella memoria collettiva, come quello di Pier Paolo Brega Massone, condannato a 15 anni per lesioni per aver praticato interventi non necessari, in attesa di verdetto definitivo per l’accusa di omicidio, per la morte di quattro pazienti. O quello delle valvole cardiache difettose impiegate alle Molinette di Torino. E l’epopea di Roberto Formigoni, presidente della Regione Lombardia per 18 anni, condannato definitivamente a 5 anni e 10 mesi per aver favorito con una pioggia di milioni alcune strutture private convenzionate, in cambio di varie “utilità” diventate celebri, dai viaggi alle cene, tutto all’insegna del lusso. In Veneto è finito sui tavoli dell’Anticorruzione e dei magistrati l’appalto da 303 milioni di euro per il servizio di ristorazione di tutti gli ospedali della regione. In Friuli-Venezia Giulia, a ottobre è stato arrestato un imprenditore dell’assistenza agli anziani, già coordinatore regionale di FI, Massimo Blasoni, accusato di comprimere i costi offrendo servizi ben al di sotto degli standard previsti. In Piemonte ci sono stati processi persino per turbativa d’asta delle forniture di pannoloni. E nella sanità laziale il buco da 10 miliardi di euro registrato nel 2009, che ha portato al commissariamento, è stato provocato anche dalle decine di milioni di euro finiti alla celebre “lady Asl”. Il crac non è servito a molto se ancora nel 2020 i pm hanno chiesto il rinvio a giudizio di un ex dirigente Asl accusato di aver chiuso gli occhi sui lavori di manutenzione di diversi ospedali. E al Sud? Ci si mettono pure i mafiosi. In Calabria, dove il coronavirus è particolarmente temuto per l’inadeguatezza di strutture e risorse, sono sciolte per infiltrazioni mafiose le Aziende di servizi alla persona di Catanzaro e di Reggio Calabria. Mentre in Sicilia si ricordano ancora i rimborsi d’oro che finivano nelle tasche del boss Bernardo Provenzano, tramite il prestanome Michele Aiello. È la vicenda che ha portato in carcere, molto prima di Formigoni, un altro governatore di peso: Totò Cuffaro. Articolo Precedente Appalti pubblici: le gare fanno gola a chi vuole far soldi Articolo Successivo Giustizia, sospendere i termini in estate Gentile lettore, la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 72 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e ogni utente può postare al massimo 150 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. I commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. Vi preghiamo di segnalare eventuali problemi tecnici al nostro supporto tecnico La Redazione
Oggi 21:10 La pandemia: l'Africa inerme davanti al virus
Oggi 21:10 Il notiziario di RaiNews24 nella lingua italiana dei segni
Oggi 21:10 Coronavirus, chiusura prorogata al 3 maggio. Conte: "Le misure stanno dando frutti"
Oggi 21:07 Da nemici ad alleati: Apple e Google insieme contro il coronavirus
Oggi 21:07 Liverpool, Klopp in pole per un difensore seguito dal Milan
Oggi 21:07 Coronavirus: la lettera all'Italia di Francis Ford Coppola VIDEO
Oggi 21:07 ​Scommesse: la 'Full Monty' dei bookmakers, tra la racchetta del ping pong e gli aggueriti settantenni
Oggi 21:07 ​Esports, la E-Serie A approda sulla lavagna dei bookies
Oggi 21:07 Juve e Barcellona su Willian, parla l'agente
Oggi 21:07 Spadafora: 'Possibile ripresa degli allenamenti il 4 maggio'
Oggi 21:07 Napoli, Zielinski pronto a firmare il rinnovo: c'è anche la clausola
Oggi 21:07 Storari: 'Ecco la mia parata più bella con la Juve'
Oggi 21:07 Ascoli-Ninkovic, vertice per il rinnovo
Oggi 21:07 Serie A, ecco fino a quando è sospeso il campionato
Oggi 21:07 Milan su Campos? Lui chiarisce: 'Ho avuto proposte, ma...'
Oggi 21:07 Chirico: 'La Juve non condiziona il Governo, i giocatori della Lazio chi ascoltano?'
Oggi 21:07 Angela, la compagna di Inzaghi: 'Cosa abbiamo fatto in quarantena? Ci siamo amati...' FOTO
Oggi 21:07 Juve, Dybala a colloquio con Del Piero LIVE: 'Sono stato peggio di Oriana, ora aspetto il risultato del test per allenarmi'
Oggi 21:04 Lorenzo: "Yamaha perfetta per Rossi. E se Valentino ritroverà le sensazioni giuste..."
Oggi 21:04 Padelli: "L'Inter era il mio sogno. Handa? Sostituirlo è difficile"
Oggi 21:04 Coronavirus, nuove riaperture: il testo del DPCM del 10 aprile 2020
Oggi 20:46 Geloni, un possibile sintomo del Coronavirus
Oggi 20:46 Da Nola a Napoli per donare pastiere artigianali con la Caritas
Oggi 20:46 Provvedimenti tecnici, arriva il servizio di interpretazione
Oggi 20:46 Domenica edicole aperte in tutta la Campania
Oggi 20:46 Grande cuore della Polizia Municipale: consegnati dei pacchi regalo alla Caritas
Oggi 20:46 Scoperto il "motore" che fa moltiplicare il Coronavirus
Oggi 20:40 Coronavirus, Pechino annuncia: zero morti e zero contagi in Cina
Oggi 20:40 Braga (Pd): legame tra inquinamento e Covid-19 serva a cambiare
Oggi 20:40 Coronavirus, Conte: dal 14 aprile riaprono librerie e cartolerie
Oggi 20:40 Coronavirus, Conte: lockdown fino al 3 maggio. Non cediamo ora
Oggi 20:40 La patrimoniale non è una proposta del governo
Oggi 20:40 Lockdown fino al 3 maggio (e le altre cose che ha detto Conte)
Oggi 20:40 FVG-SLOVENIA: COLLABORAZIONE FONDAMENTALE PER CONTENERE I CONTAGI
Oggi 20:40 UNGARO (IV): LA SVEZIA DEVE APPLICARE MISURE PIÙ SEVERE PER CONTENERE CONTAGIO
Oggi 20:40 "ANDRÀ TUTTO BENE": UNA CANZONE D'AUTORE PER LA CAMPAGNA MIBACT IN FAVORE DELLA PROTEZIONE CIVILE
Oggi 20:40 NON SI PUÒ CEDERE: RESTRIZIONI PROROGATE AL 3 MAGGIO
Oggi 20:40 FVG-SLOVENIA: COLLABORAZIONE FONDAMENTALE PER CONTENERE I CONTAGI
Oggi 20:40 UNGARO (IV): LA SVEZIA DEVE APPLICARE MISURE PIÙ SEVERE PER CONTENERE CONTAGIO
Oggi 20:40 "ANDRÀ TUTTO BENE": UNA CANZONE D'AUTORE PER LA CAMPAGNA MIBACT IN FAVORE DELLA PROTEZIONE CIVILE
Oggi 20:40 NON SI PUÒ CEDERE: RESTRIZIONI PROROGATE AL 3 MAGGIO
Oggi 20:40 CORONAVIRUS/ 96877 CONTAGI/ 610 MORTI E 1979 GUARITI IN PIÙ
Trova notizie dalla Italia su Facebook