“Un attimo importante” è il nuovo singolo della cantautrice Ornella Raneri

E' uscito venerdì 29 novembre il singolo “Un attimo importante” della cantautrice Ornella Raneri.  Arrangiato e prodotto presso la UpMusic di Enrico “Kikko” Palmosi, il brano dal testo intimo ed autobiografico vede la firma dell’autore Stefo Della Gatta, e racconta un periodo decisivo della vita di Ornella, dove si è dovuta confrontare con scelte “importanti” sia di vita che di carriera, cercando di trovare la strada giusta per conquistare uno spazio tutto suo. L'etichetta del singolo è Il Branco Publishing s.r.l.

“Un attimo importante” è  il nuovo singolo della cantautrice Ornella Raneri

Come afferma lei stessa, a tutti noi è capitato di vivere il nostro “attimo importante”, che ci può portare ad un cambio radicale di vita. Ornella è giunta ad una fase più matura e consapevole del suo cammino come autrice e cantante nel 2016, quando decide di lasciare il duo denominato Oltreoceano. Intraprende un lungo viaggio in Asia, nello specifico in Thailandia  dove porta con sé la sua musica, e ritrova il suo equilibrio come donna e come artista. Decide di stabilirsi a Singapore e nello stesso anno apre un canale YouTube registrando e creando le demo di famose cover, e collaborando ancora una volta con Stefo Della Gatta alla stesura di nuovi brani. 

Come da copione il suo grande amore per la musica inizia in tenera età, e prosegue con studi e numerosi provini fin quando arriva la prima occasione importante grazie ad una compagnia teatrale di Napoli con un musical presentato in diversi teatri e piazze d’Italia, dove Ornella riesce ad acquisire sicurezza sul palco e a trasformare la sua timidezza in energia. La sua potente voce le permette di giocare con ritmi pop-rock, jazz, blues e funky e nel 2005 prende corpo il progetto musicale del duo Oltreoceano, insieme al percussionista Davide e ad altri quattro esperti musicisti napoletani. I brani Prigioniera di te (2008), Boom (2012), Lascia che sia (2014) e Può Capitare (2015) segnano una svolta decisiva grazie ai premi ed alle esibizioni in diversi show importanti. Nel 2008 “Prigioniera di te” vince il premio Gondola D’argento relativo al Premio Internazionale “Leon D’oro “ di Venezia, trasmesso in differita su RaiUno. Nel 2010 e nel 2011 rispettivamente con i brani “Prigioniera di te” e il secondo singolo “Boom” si esibisce nelle serate di Capodanno in diretta su RaiUno. Nel 2013 il duo vince il premio Afi come miglior progetto all’interno di Sanremo DOC, mentre l’anno dopo partecipano e vincono con il nuovo singolo “Lascia che sia” il Sanremo Music Awards, che gli dà la possibilità di partecipare come ospiti nel 2015 all'Expo di Milano. A fine 2015 nasce il singolo “Può capitare” un successo trasmesso on-air in centinaia di radio. La svolta di vita avvenuta successivamente le dona nuova linfa e consapevolezza della scelta giusta e tutto questo è espresso al meglio nel nuovo brano “Un attimo importante”.  E da qui si continua oggi a riassaporare la sua voce e conoscere meglio la sua personalità che ha tutto il sapore della vitalità e tenacia di una grande artista napoletana.


2019-12-07 11:09
Ultime notizie a Le Ultime Notizie
Ieri 08:13 Teatro Trastevere: Evento Speciale #dal 23 al 27 settembre ore 21:30# #M a d d a l è# scritto e diretto da Paolo Congi
Ieri 08:12 FEDERCONSUMATORI SICILIA RAFFORZA LA SUA PRESENZA A MESSINA LA ROSA: TRE SPORTELLI PER TUTELARE I DIRITTI DI TUTTI
Ieri 08:08 Dagli Stati Uniti a Ocram: il Cinema di Alivernini atterra su un pianeta sconosciuto
Ieri 08:07 Italia dei Diritti in Valle Aniene, cambiamento di De Pierro passa per Percile, Roiate e Marano Equo
Ieri 08:00 Le nuove sfide educative: Mission Bambini lancia un ciclo di eventi live sul tema dell’educazione dopo la pandemia
Ieri 07:55 Una boccata d’arte Inaugurata a Mezzano di Primiero l’installazione Arkanians di Luca Pozzi Il progetto coinvolge 20 artisti, 20 borghi, 20 regioni
Ieri 07:54 A settembre e ottobre torna Cantine Aperte in Vendemmia: da quest’anno il Picnic in Cantina più grande d’Italia
Ieri 07:51 A Cremona, Orazio Gentileschi e la Fuga in Egitto
Ieri 07:46 Incontri con cittadini e attori sociali
2020-09-17 09:06 ORO PER MIONETTO A MUNDUS VINI 2020, EDIZIONE ESTATE
2020-09-17 09:05 Cristallo Resort & Spa: l’Executive Chef Marco Pinelli rende omaggio alla Regina Cortina a The Queen of Taste
2020-09-17 09:05 La Realtà Virtuale nuova frontiera del cinema e della TV Il primo Libro Bianco sulla Realtà Virtuale
2020-09-17 08:58 RESIDENZA VENEZIA. LA SIGNORA ELDA COMPIE 100 ANNI
2020-09-17 08:57 Smart working? A settembre la nuova tendenza è l'ufficio in hotel
2020-09-17 08:56 INDAGINE PREZZI SUPERMERCATI: I CONSIGLI DI ALTROCONSUMO PER RISPARMIARE PIÙ DI 1.700€ ALL’ANNO SULLA SPESA
2020-09-17 08:55 Tris di premi per Ferretti Group ai World Yachts Trophies 2020 con Ferretti Yachts, Pershing e CRN.
2020-09-17 08:43 BONUS AFFITTO. R.MUSSOLINI (CON GIORGIA): RAGGI E VIVARELLI LATITANTI, FAMIGLIE RISCHIANO SFRATTO
2020-09-17 08:42 Il Critico d’Arte Paolo Battaglia La Terra Borgese firma la critica di un’opera donata agli italoamericani
2020-09-17 08:40 MJ PARTY Michael Jackson Tribute Show
2020-09-17 08:36 Contratti. Cgil, Cisl e Uil Fp, Straordinaria giornata di lotta. Adesione del 100% in numerose aziende del Paese
Ultime notizie a Italia
Oggi 23:01 Cari elettori M5s, alle Regionali turatevi il naso di Marco Travaglio | 18 Settembre 2020 Le Regionali di domenica e lunedì sono nelle mani dell’unico partito che non rischia di vincerle: i 5Stelle. Non parlo dei vertici, che han già fatto la loro non-scelta (stare col centrosinistra al governo e contro il centrosinistra nelle Regioni, Liguria a parte). Parlo degli elettori, che faranno la differenza in Toscana, Marche e Puglia. E dovranno essere più responsabili e lungimiranti dei leader. Così come gli iscritti, che un mese fa han votato Sì su Rousseau alle alleanze nei territori contro le aspettative di chi (Casaleggio in primis) non le vuole. Quel voto è arrivato alla vigilia della chiusura delle liste, troppo tardi per ribaltare una situazione già compromessa. Infatti Conte e Di Maio si sono appellati ai grillini di Marche e Puglia perché si sedessero al tavolo col Pd, offrendo alleanze in cambio di impegni programmatici. Invano. Quindi ciò che non han potuto o voluto fare i vertici nazionali e locali dovrà farlo la parte più avveduta degli elettori: usare bene il voto disgiunto, almeno in Toscana e Puglia dov’è consentito. Cioè votare la lista del M5S, per dargli forza nei consigli regionali, e il candidato presidente del Pd: il toscano Giani,il pugliese Emiliano. Di Giani sappiamo pochissimo: è uno storico e un politico di lungo corso, nato nel Psi ma rimasto incensurato e financo intonso da scandali, caso clamoroso in quell’ambientino. La sua voce non l’ha mai sentita nessuno, e non è un difetto nella banda di urlatori e vaiasse che infesta la politica. Il suo difetto è di piacere all’Innominabile, che però ormai è un pelo superfluo della politica. Certamente non è un uomo di rottura: un semolino sanza infamia e sanza lode che nessuno potrebbe mai appassionarsi a votare se non avesse come alternativa Susanna Ceccardi. Nessuno può dire che Giani e Ceccardi pari siano. E, siccome se perde Giani vince la Ceccardi, chi non vuole consegnarle la Toscana deve pensarci bene prima di votare Irene Galletti, candidata presidente M5S che ha zero possibilità di vincere, ma ottime possibilità di far perdere Giani. Il voto disgiunto consente agli elettori dei 5Stelle di sventare l’avvento della peggior destra e di votare per i propri consiglieri regionali, così da averne un buon numero per fare opposizione a Giani e tenerlo d’occhio. Di Emiliano invece sappiamo ben di più: ex pm antimafia e antitangenti, buon sindaco di Bari, molto contestato nel primo mandato di presidente, personalmente onesto ma disinvolto nelle alleanze (ha messo insieme un po’ di tutto nelle sue ben 15 liste e ora deve costringere a ritirarsi due impresentabili), molto vicino ai 5Stelle sulle questioni ambientali Ilva, Xylella e Tap fino a guadagnarsi la fama di “protogrillino” e quinta colonna M5S nel Pd. Dunque odiato dall’Innominabile e da Calenda, che gli hanno scatenato contro nientemeno che Scalfarotto. Nessuno può affermare che Emiliano e Fitto pari siano. Malgrado abbia 10 anni in meno di Emiliano, Fitto è infinitamente più vecchio, avendo sgovernato la Puglia 20 anni or sono, prima di Vendola, cioè nella preistoria, fra scandali e scelte scellerate. Basti pensare che nella sua lista “La Puglia prima di tutto”, alle Comunali 2009, spiccavano le candidate Patrizia D’Addario e Barbara Montereale: due delle escort della scuderia Tarantini più amate da B. Poi naturalmente, appena B. declinò, don Raffaele lo tradì per vagolare fra centri e centrini finché fu raccattato dalla Meloni. Certo, obietterà un 5Stelle, c’è Antonella Laricchia, consigliera regionale giovane, capace e pugnace, anche se lievemente intollerante alle critiche: è brava, è onesta e senza di lei molti pugliesi schifati da Fitto e delusi da Emiliano non andrebbero alle urne. Tutto vero. Ma, per quanti voti prenda (pare tanti), Laricchia è a distanze siderali sia da Fitto sia da Emiliano (contro cui già perse nel 2015). Cioè dagli unici vincitori possibili.rn Anche in Puglia, non essendo venute meno le ragioni per contrastare molte politiche di Emiliano, i 5Stelle potranno seguitare a fargli opposizione, pur se convergeranno su qualche punto. E la forza della Laricchia aumenterà i loro consiglieri. Ma assistere impassibili, anzi ignavi allo scontro fra Emiliano e Fitto come se l’esito non riguardasse tutti i pugliesi sarebbe da irresponsabili. Molti lo sanno, come lo sapevano i molti grillini dell’Emilia-Romagna che alla fine optarono per il voto disgiunto contro la Borgonzoni (cioè Salvini): lista 5Stelle, presidente Bonaccini (molto più indigesto di Emiliano). Anche allora, come ora in Puglia e Toscana, pesò il fattore nazionale: cioè quel malcostume tutto italiano che legge nelle elezioni regionali, comunali e financo nei referendum un giudizio di Dio pro o contro il governo. Non ci sono solo Salvini, la Meloni e il redivivo B. che attendono lunedì sera con la bava alla bocca per dare il benservito a Conte, cioè al primo e forse ultimo premier scelto dai 5Stelle: ci sono pure l’Innominabile e le sue quinte colonne rimaste nel Pd e tutti i poteri economico-finanziari con i loro giornaloni, che non vedono l’ora di cacciare i 5Stelle dal governo e spodestare Zingaretti che difende l’alleanza con loro, per mettere le zampe sui miliardi del Recovery Fund e del Mes e tornare agli inciuci e alle razzie del passato. Pronti addirittura a voltare gabbana dal Sì al No sul taglio dei parlamentari pur di abbattere Conte. Quindi, per farla breve e parafrasare Montanelli: turatevi il naso e votate disgiunto. Articolo Precedente venerdì 18 settembre 2020 Articolo Successivo La vignetta di Mannelli
Ieri 22:52 Nba, da Giannis messaggi per il futuro: “Resterò a Milwaukee se...”
Ieri 21:58 Coronavirus, boom di casi Francia: oltre 13mila in 24 ore. Positivo il ministro le Maire. Madrid vieta i viaggi da e per 37 zone sanitarie
Ieri 21:52 Futuro24: frontiere dell'ingegneria genetica e delle biotecnologie
Ieri 21:49 Londra, Amal Clooney si dimette da consulente del governo: "Non rispetta i trattati internazionali"
Ieri 21:49 Mihajlovic al Tg1 ricorda la malattia: "Se non fossi andato alla partita sarei morto"
Ieri 21:19 Ue fissa soglia limite per i rifiuti marini sulle spiagge
Ieri 21:19 Zigaretti insiste sul Mes: occasione da cogliere
Ieri 20:55 Regionali e referendum, a Bari “indisponibile” il 67% dei presidenti di seggio. Boom di rinunce a Firenze, Genova, Imperia e Savona
Ieri 20:46 Bellanova: “Voterò no al taglio dei parlamentari”
Ieri 20:46 Brilla Delaney, Milano vola in finale: Venezia k.o. 76-67
Ieri 20:46 Raggi, assist a Friedkin: "Avanti con lo stadio a Roma, ok entro Natale"
Ieri 20:46 L'Inter riabbraccia i suoi tifosi: domani col Pisa 1.000 persone a San Siro
Ieri 20:34 Tamponi rapidi agli studenti, Gallera: definita capillare rete di punti d'accesso
Ieri 20:25 Grande Fratello Vip 5, TUTTI I VIP AL TELEVOTO. NUOVI CONCORRENTI IN CASA. Gf Vip 5 news
Ieri 20:25 Sky, Ciarlariello lascia l’incarico di chief media, digital and data officer
Ieri 20:25 L'Emilia Romagna riapre gli stadi. E in Formula 1 13mila spettatori
Ieri 20:25 Nebbia fitta sull'emergenza Covid. E' colpa anche dei media allineati
Ieri 20:25 Ue: "Rete unica con gestore indipendente".AccessCo,incognite sulla governance
Ieri 20:25 Elezioni sondaggi vietati, clamorose nuovissime expectations sui risultati
Ieri 20:16 Coronavirus, 1.907 nuovi contagi al 18 settembre 2020
Ieri 20:16 “Nel Regno Unito seconda ondata in arrivo” (Boris Johnson)
Ieri 20:16 CONVOCATA IL 26 SETTEMBRE L’ASSEMBLEA DEL COMITES DI CARACAS
Ieri 20:16 OSAKA: IRENE GRANDI LIVE SUL SITO DELL'IIC PER IL 55° DEL GEMELLAGGIO TRA FIRENZE E KYOTO
Ieri 20:16 “RIPARTIAMO INSIEME”: A BRUXELLES LA FESTA DEL CUOCO ORGANIZZATA DALL'ASSOCIAZIONE ITALIANA CUOCHI
Ieri 20:16 BORSA ITALIANA/UNGARO (IV): CON PROPOSTA EURONEXT PIÙ VICINO A MERCATO UNICO DEI CAPITALI
Ieri 20:16 UN PEZZO D'ITALIA A CUBA - DI RUGGERO TANTULLI
Ieri 20:16 UN PEZZO D'ITALIA A CUBA - DI RUGGERO TANTULLI
Ieri 20:16 NAPOLI: ONLINE IL BANDO DI APPLE DEVELOPER ACADEMY E UNIVERSITÀ FEDERICO II
Ieri 20:16 CONVOCATA IL 26 SETTEMBRE L’ASSEMBLEA DEL COMITES DI CARACAS
Ieri 20:16 OSAKA: IRENE GRANDI LIVE SUL SITO DELL'IIC PER IL 55° DEL GEMELLAGGIO TRA FIRENZE E KYOTO
Ieri 20:16 “RIPARTIAMO INSIEME”: A BRUXELLES LA FESTA DEL CUOCO ORGANIZZATA DALL'ASSOCIAZIONE ITALIANA CUOCHI
Ieri 20:16 BORSA ITALIANA/UNGARO (IV): CON PROPOSTA EURONEXT PIÙ VICINO A MERCATO UNICO DEI CAPITALI
Ieri 20:16 UN PEZZO D'ITALIA A CUBA - DI RUGGERO TANTULLI
Ieri 20:13 15 milioni di persone in lockdown, peggiora l'emergenza in Gran Bretagna
Ieri 20:13 L’Antica Friggitoria La Masardona arriva a Roma
Ieri 20:13 Violenta scossa nel Mediterraneo, gente in strada: cosa sta accadendo
Ieri 20:13 Stato di emergenza prorogato al 31 dicembre: la proposta
Ieri 20:13 Multe nelle ztl in centro, ok alla delibera: «Evitato ogni danno ai cittadini»
Ieri 19:52 Elezioni regionali, Berlusconi telefona al comizio del centrodestra a Firenze e fa il suo pronostico: “Vinciamo 7 a 0”
Ieri 19:52 Coronavirus, Rezza (Iss): “Più contagi all’interno delle famiglie, l’età media sta aumentando”
Ieri 19:52 Eurostat, Campania prima in Europa per rischio povertà. Record di longevità a Trento
Ieri 19:52 Referendum, contro il taglio dei seggi anche il repubblicano Del Pennino: durante Mani Pulite patteggiò al processo Enimont
Ieri 19:52 Bonaccini apre gli stadi per Parma e Sassuolo: la mossa dopo l’ok del governo ai mille tifosi all’aperto (che non era pensato per il calcio)
Ieri 19:52 Fondi Lega, interrogato dai pm commercialista Michele Scillieri. In una intercettazione disse: “Dirottate tonnellate di soldi”
Ieri 19:52 Coronavirus, report Iss: ‘Segnali di allerta per aumento trasmissione, pronti a nuove misure. Aumenta età dei malati per contagi in famiglia’
Ieri 19:46 Open Italia: Musetti eliminato, passa Koepfer
Ieri 19:43 Dalle parole di Kulusevski a Dzeko in campo con la Roma. Ascolta le news
Ieri 19:43 Ahi Juve: Alex Sandro un mese fuori. Contro la Samp pronto Pellegrini
Ieri 19:43 L'Emilia-Romagna apre gli stadi: 1000 spettatori per Parma-Napoli e Sassuolo-Cagliari, fino a 13.147 per il GP di Imola
Trova notizie dalla Italia su Facebook