Zingaretti: “Nel Pd tutti hanno voluto Conte, poi mi sono girato e non c’era più nessuno. Confermo le dimissioni, ma non scompaio”

Il segretario dem dimissionario parla per la prima volta in tv dopo la sua decisione: "Credo nel pluralismo del confronto, ma lo si è scambiato con la polemica. Allora ho detto se io sono il problema allora mi faccio di lato, perché serve un chiarimento". La candidatura a sindaco di Roma? "Ci sono tante energie per fare il sindaco, non è questo oggi il mio pensiero né assolutamente il mio obiettivo"

Conferma le dimissioni, allontana la candidatura a sindaco di Roma e punge su come molti si siano smarcati dal governo Conte, che “tutti insieme abbiamo voluto”. Nicola Zingaretti parla per la prima volta in tv dopo le dimissioni e lo fa nella trasmissione Non è la D’Urso live, su Canale 5. Già questa una presa di posizione dopo le critiche per il tweet dedicato alla conduttrice quando si è diffusa la notizia della chiusura della trasmissione. “Il populismo –...
la provenienza: Il Fatto Quotidiano

2021-03-07 23:07
Ultime notizie a Il Fatto Quotidiano
2021-04-12 15:24 “Ho sfiorato la morte, il fegato di un’altra persona mi ha salvato la vita. Ora mi batterò per incentivare la donazione di organi”
2021-04-12 15:24 Joe Louis, 40 anni fa moriva il pugile che con la sua boxe sconfisse il nazismo e divenne il primo afroamericano eroe nazionale
2021-04-12 15:24 È morto Massimo Cuttitta, l’ex pilone del rugby azzurro era positivo al Covid. Aveva 54 anni
2021-04-12 15:23 Libia, liberato il trafficante di esseri umani ‘Bija’: l’ex capo dei guardacoste di Zawiya era in carcere da ottobre
2021-04-12 15:23 “Mazzette sul servizio di trasporto ammalati”: due arresti a Palermo. Così l’ospedale ha pagato oltre 3 milioni di euro in più del dovuto
2021-04-12 15:23 Francia, aboliti i voli interni se le città sono raggiungibili in due ore e mezza di treno: ecco le tratte cancellate
2021-04-12 15:23 Effetto Draghi sulla Toscana: la Lega appoggia la maggioranza sulla commissione vaccini. Pace sugli aeroporti col “patto del cacciucco”
2021-04-12 15:23 Iran, “sabotaggio” nella centrale nucleare di Natanz: “Opera d’Israele”. Teheran: “Ci vendicheremo al momento opportuno”
2021-04-12 15:23 “Io apro”, la questura di Roma nega la piazza di Montecitorio ai manifestanti: “Già occupata”. Ma i promotori: “In arrivo 130 pullman”
2021-04-12 15:22 Spagna, via libera alla prima legge della storia sul cambiamento climatico. Solo la destra estrema di Vox vota contro
2021-04-12 15:22 Minneapolis, polizia uccide un altro 20enne afroamericano: nuovi scontri nella notte. Sindaco impone il coprifuoco
2021-04-12 15:22 Migranti, si ribalta imbarcazione al largo di Gibuti: 34 morti. “Trasportati da trafficanti”
2021-04-12 15:22 Lazio, sospesi ventilatori cinesi acquistati da Borrelli: “Privi dei requisiti di sicurezza”. La Verità: “Nelle email si fa il nome di D’Alema”
2021-04-12 15:21 Concerti estivi, Francesco Barbaro (OTR Live): “Colapesce Dimartino e Carl Brave ad agosto per mandare un messaggio a Franceschini: regole subito”
2021-04-12 15:21 La figuraccia di Dazn (e i sospetti di “sabotaggio”): comunque sia andata, la Serie A non si può vedere a scatti
2021-04-12 15:21 Vaticano, disposto l’arresto del broker Torzi coinvolto nell’inchiesta sul palazzo di Londra. Le accuse: false fatture e autoriciclaggio
2021-04-12 15:21 Ripresa bloccata dalla carenza di acciaio. Con l’ex Ilva di Taranto a mezzo servizio Mittal decide i prezzi in Europa Costi quadruplicati - L’industria italiana ha fame d’acciaio: senza l’Ilva deve pagarlo moltissimo di Gianclaudio Torlizzi | 11 Aprile 2021 1 “La situazione sta diventando insostenibile per il settore metalmeccanico. La carenza di acciaio è tale da aver prodotto un rincaro dei prezzi del 100% dalla scorsa estate. L’aspetto paradossale è che però più chiedi materiale e meno te ne arriva: la disponibilità è drasticamente bassa”. Luca è il direttore acquisti di una delle principali imprese manifatturiere italiane e, come la stragrande maggioranza dei colleghi, trascorre le giornate a litigare con acciaierie e centri servizio per ottenere qualche quota in più di materiale rispetto a quella stanziata a fine 2020. “Noi, come altri, viviamo una situazione paradossale: il portafoglio ordini registra un aumento del 30% sul 2020, ma non riusciamo a metterlo totalmente in produzione per la carenza di acciaio. Ho la sensazione che siamo finiti vittime di un processo speculativo”. Quando si parla di speculazione il primo pensiero va generalmente alla finanza, ma nel caso della siderurgia il suo ruolo è pressoché inesistente: sono pochissimi (e quei pochi che ci sono poco liquidi) i contratti derivati legati agli acciai. A quale speculazione fa dunque riferimento il manager? Il pensiero va a monte, ossia ai produttori di acciaio, i cui margini industriali sui laminati piani in queste settimane veleggiano intorno agli 800 euro la tonnellata rispetto al minimo dei 200 della scorsa estate. È un’accusa, però, che lascia il tempo che trova, nel senso che è piuttosto fisiologico che, in fasi di mercato rialzista, chi si trova nella fascia alta della catena alimentare cerchi di ottimizzare quanto più possibile, soprattutto se si considera che il mercato viene da un decennio (2011-2020) di trend inverso. Il problema di fondo, che crea terreno facile alla speculazione “industriale” è un altro: quello che era una volta il principale fornitore del mercato nazionale, oggi è un nano industriale. Stiamo parlando dell’ex Ilva, lo stabilimento siderurgico di Taranto, la cui produzione è passata in pochi anni da 6 a 3,5 milioni di tonnellate annue. Un letto ma inesorabile processo di ridimensionamento, quello che ha colpito l’impianto, che ha cambiato radicalmente la struttura del mercato italiano dell’acciaio, facendolo finire in deficit strutturale, se si considera che la produzione italiana nel 2020 è ammontata a circa 21 milioni di tonnellate a fronte di consumi di oltre 27 milioni di tonnellate. Enormi sono naturalmente le responsabilità politiche di un tale disastro e che vanno ricondotte alla gestione del dossier che dalla nazionalizzazione degli asset di proprietà della famiglia Riva ha portato alla sconsiderata vendita al colosso siderurgico ArcelorMittal (capacità stimata in 90 milioni di tonnellate) per poi concludersi alla fine dello scorso anno con il nuovo coinvolgimento dello Stato. Si penserà che l’accordo tra ArcelorMittal e governo italiano sia saltato a causa della pandemia: in realtà già nel 2019, dopo appena due anni dalla vittoria della gara, si era capito che qualcosa non andava per il verso giusto. I sogni di rilancio vengono infranti esattamente nel maggio 2019 quando l’azienda comunica ai sindacati che la crisi del mercato impone un drastico calo della produzione rispetto ai 6 milioni di tonnellate previsti. Arriva poi la pandemia e dai 6 milioni si passa ai 3,5 milioni di tonnellate, costringendo così lo Stato a entrare nel capitale con l’accordo di dicembre 2020: sulla carta vi si prevede il ritorno alla capacità produttiva di 8 milioni di tonnellate e l’entrata nel capitale fino al 60% per un esborso pari complessivamente a 1,1 miliardi. Quattro anni, insomma, buttati al vento e che viene da pensare abbiano anche fatto il gioco di ArcelorMittal, che potrebbe non aver avuto tutto l’interesse ad aumentare la produzione siderurgica di Taranto al fine di acuire la tensione sul mercato siderurgico. Va detto che il ridimensionamento produttivo dell’impianto è in linea con la riduzione della capacità produttiva che ArcelorMittal ha implementato nel 2020 su tutto il mercato europeo a causa della diffusione del virus. Tuttavia, già all’inizio del terzo trimestre, gli stabilimenti in Francia, Spagna e Belgio erano tornati a produrre vicini ai livelli standard. Il sospetto, insomma, è che l’ex Ilva sia stata sacrificata per contribuire a mantenere teso il mercato europeo. Bisogna ricordare infatti che l’impianto di Taranto, durante l’epoca dei Riva, era il player in grado di offrire i coils ai prezzi più bassi in Europa: vendere quello stabilimento ad Arcelor è stato come darle le chiavi del mercato italiano. Ora, mentre il governo Draghi è alle prese con l’implementazione dell’accordo con la multinazionale, l’attenzione degli operatori è rivolta alla decisione che a maggio dovrà prendere la Commissione Ue sulle quote all’import di acciaio che hanno aggravato le già enormi tensioni sul mercato. La lobby dei produttori, molto potente a Bruxelles, farà di tutto per estendere le quote, ma i timori sulla carenza di acciaio oggi sono tali che anche l’industria che usa quei materiali probabilmente troverà il modo per far sentire la sua voce. Articolo Precedente I sindacati:“Così danni inestimabili” Articolo Successivo Trivelle, la Lega esulta insieme a Confindustria: “Luce nel buio” Gentile lettore, la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 72 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e ogni utente può postare al massimo 150 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. I commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. Vi preghiamo di segnalare eventuali problemi tecnici al nostro supporto tecnico La Redazione
2021-04-12 15:21 Colpo dell’italiana Diasorin che acquista la statunitense Luminex per 1,8 miliardi di dollari. Titolo in volo a piazza Affari
2021-04-12 15:20 Earth2 e i nuovi latifondisti: terre virtuali con soldi reali Tutto è acquistabile - Dal Vaticano al ponte di Brooklin di Virginia Della Sala | 12 Aprile 2021 4 Riprodurre la terra, tutto il pianeta, in un mondo virtuale e ritagliarsene una fetta pagandola – mentre pian piano si popola – con carta di credito e Paypal. La prospettiva è puramente speculativa: rivenderla al migliore offerente quando questa compravendita virtuale sarà diventata talmente virale da convincere gli utenti a sborsare un bel po’ di […] Per continuare a leggere questo articolo Abbonati a Il Fatto Quotidiano Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno oppure rn Sei già abbonato? Continua a leggere Articolo Precedente La rivoluzione Nft: così si vende e compra un’opera immateriale Articolo Successivo Aviazione, 40 mld per salvare i colossi che inquinano di più Gentile lettore, la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 72 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e ogni utente può postare al massimo 150 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. I commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. Vi preghiamo di segnalare eventuali problemi tecnici al nostro supporto tecnico La Redazione
2021-04-12 15:20 Quei militari che torturano gli oppositori e i giornalisti 650 morti dal golpe del primo febbraio, 50 cronisti arrestati. L’esercito è negli ospedali, nelle scuole, spara sulle ambulanze, saccheggia negozi e brucia case. Il terrore svuota le strade, ma un pugno di oppositori resiste e si organizza di Laure Siegel e The Myanmar Project | 12 Aprile 2021 3 “Oggi non hanno neanche tentato di arrestarci, volevano solo ucciderci”, ha scritto M. alle 22. Il 27 marzo, la Giornata nazionale delle forze armate che commemora l’inizio della controffensiva birmana contro l’occupazione giapponese nel 1945, la giunta ha marciato nella capitale Naypyidaw, mentre i suoi soldati facevano strage di civili. Solo Russia, Cina, India, Pakistan, […] Per continuare a leggere questo articolo Abbonati a Il Fatto Quotidiano Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno oppure rn Sei già abbonato? Continua a leggere Articolo Precedente Il libro. La lezione anti-liberista di Supiot: rifondare la globalizzazione su un diritto estraneo al mercato Articolo Successivo Turismo. L’Egitto spende milioni contro i souvenir “made in China” Gentile lettore, la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 72 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e ogni utente può postare al massimo 150 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. I commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. Vi preghiamo di segnalare eventuali problemi tecnici al nostro supporto tecnico La Redazione
Ultime notizie a Italia
Oggi 08:56
Oggi 08:55
Oggi 08:55
Oggi 08:55
Oggi 08:49
Oggi 08:29 Curry ancora irreale: 42 punti. Doncic incredibile a Memphis
Oggi 08:29 La sicurezza del Real, la superiorità tecnica del City
Oggi 08:29 Burdisso: "Il segreto di Conte? All’Inter ha ricreato la BBC..."
Oggi 08:29 Rovella, Kean, Locatelli e gli altri: la nuova Juve sarà made in Italy
Oggi 08:29 Ibra al ristorante in zona rossa, spunta il video. E lui: "Nessuno ha mangiato"
Oggi 08:29 Blitz di Raiola a Torino, la Juve su Donnarumma: cosa c’è dietro all’idea bianconera
Oggi 08:05 Tecnologia: l’importanza di difendersi dai video diffamatori
Oggi 07:53 Canton Grigioni, con la zona rossa i lupi fanno boom
Oggi 07:53 Afganistan, Di Maio: "Ritiro della Nato da maggio all'11 settembre"
Oggi 07:53 Il gancio destro da pugile: "Solo un pugno"
Oggi 07:53 Roma, dirigente del Miur indagata tenta il suicidio lanciandosi da un edificio
Oggi 07:42 Usa pronti a sanzioni contro la Russia per attacco hacker SolarWinds
Oggi 07:39 Il ricatto verde nel Recovery Fund
Oggi 07:30 Gli scienziati insistono: aprite le finestre per proteggervi dal Covid
Oggi 07:30 Per il governo l'imperativo è il piano vaccini per le riaperture
Oggi 07:30 Un cane pastore sordo ha imparato la lingua dei segni
Oggi 07:30 Il super esperto italiano nel team per la 'rinascita' di Notre Dame
Oggi 07:30 Erdogan accusa Draghi: " Le sue parole come un'ascia tra le nostre relazioni"
Oggi 07:30 Draghi avvia il confronto con i partiti: sul tavolo, Recovery plan e dl Imprese
Oggi 07:29 Incognita Afghanistan
Oggi 07:29 Prenotazione vaccino covid Marche over 60: tocca alla fascia 65-69. La guida
Oggi 07:29 Zona gialla e spostamenti tra regioni: cosa sappiamo
Oggi 07:29 Emilia Romagna ancora in zona arancione, ma i dati sono (quasi) da zona gialla
Oggi 07:10 No risk
Oggi 07:06 Covid, Figliuolo: da maggio vaccini per tutti
Oggi 07:00 Piano pandemico, il Procuratore inchioda Speranza. "Al ministero omissioni"
Oggi 07:00 Governo, dal 1° maggio i ristoranti a pranzo. Spostamenti Regioni a metà mese
Oggi 05:45 Casatenovo, la Vismara non chiuderà: via libera al piano di rientro dai debiti
Oggi 05:44 Ferrari Formaggi, la svolta ecologica: "Fra un anno solo fonti rinnovabili"
Oggi 05:44 Unicredit, il giorno di Andrea Orcel: il banchiere più pagato d'Italia
Oggi 05:44 Busto Arsizio, famiglia sfrattata: la casa è un’auto
Oggi 05:44 Violenze, le donne non chiedono aiuto
Oggi 05:44 Catalogo delle donne single, il pm chiede un anno
Oggi 05:44 "Adotta un nonno": disabilità e inclusione anche durante la pandemia
Oggi 05:44 Bimba cade da finestra del secondo piano, è grave. Il sospetto: lanciata nel vuoto
Oggi 05:44 Covid, addio fastidioso tampone: basterà un "lecca-lecca"
Oggi 05:35 Fotorassegna stampa, le prime pagine dei quotidiani di giovedì 15 aprile 2021
Oggi 04:02 Vaccino Covid al supermercato. La gaffe della cliente
Oggi 03:28 Frutta secca, effetto domino logistica porta a rialzo dei prezzi
Oggi 03:28 Agricoltura, nasce l’albo per operatori agromeccanici
Oggi 02:35 Foden è l'oro di Guardiola: City in semifinale contro il Psg
Oggi 01:53 Colori regioni, zona arancione e rossa: ecco cosa può cambiare da lunedì 19 aprile
Oggi 01:36 Champions: Manchester City e Real Madrid in semifinale
Oggi 01:04 Oggi presentazione di Cambia la terra, progetto per il biologico
Oggi 01:03 Al via osservatorio Fondazione Altobelli-Censis su agroalimentare
Trova notizie dalla Italia su Facebook